Biografia

La Spezia, 4 ottobre 1940

Francesco Vaccarone è un pittore e scultore italiano. Frequenta scuole classiche e filosofiche e impara sin da ragazzo l’arte della pittura seguendo gli insegnamenti di Caselli e di Bellani.

Dal 1957 al 1964 presenta le sue prime mostre personali e prende parte a numerose mostre collettive in molte città italiane. Il suo primo periodo artistico lo vede influenzato dall’espressionismo tedesco.

Dal 1965 al 1969 avvia uno studio a Genova, dove si impegna in ricerche sui linguaggi visivi in stretto contatto con poeti ed artisti contemporanei dell’avanguardia sperimentale italiana.

Nel 1970 sposta un secondo studio a Roma dove perfeziona alla stamperia ‘Il Cigno’ le sue conoscenze delle tecniche calcografiche realizzando moltissime incisioni. Frequenta artisti tra cui Marini, Gentilini, Guttuso.

Nel 1973 viene pubblicata la prima monografia dedicata al lavoro di Vaccarone, a cura della Galleria d’Arte Macchi di Pisa.

Nel 1976 trasferisce il secondo studio a Milano: il rapporto con la corporeità, lo spazio fisico, psicologico e storico sono i nuovi, centrali cardini del pensiero che anima il suo lavoro in questi anni.

Nel 1986 viene invitato con tre grandi opere alla IX Quadriennale Nazionale di Roma, nella sezione storica ‘Emergenze della ricerca artistica italiana dal 1950 al 1980’.

Nel 1988 gli vengono assegnati il premio internazionale ‘Do Forni’ per la grafica a Venezia ed il premio Murano.

Nel 1990 viene allestita una sua grande mostra antologica al Palazzo dei Diamanti di Ferrara. Seguono Roma, Venezia, Cracovia e Ischia.

Nel 1997 gli viene assegnato un premio internazionale alla 2° triennale di grafica di Macedonia.

Nel 1998 il 1° premio alla IX biennale internazionale di Carpi dedicata alla Xilografia.

Nel 2003, a sottolineare il suo impegno nella conoscenza e nella divulgazione dei linguaggi artistici e nella difesa della loro libertà riceve in Italia il Premio Silone, mentre la Costantinian University dello State of Rhode Island USA gli conferisce la laurea honoris causa in Estetica.

A cura del governo egiziano e dell’ambasciata italiana viene allestita al Cairo una sua esposizione personale nell’ottobre del 2004.

Nel 2005 inizia un ciclo espositivo negli USA ed attende all’esecuzione di due grandi bassorilievi in marmo dedicati a Papa Giovanni Paolo II per il Comune di Noceto inaugurati nell’aprile del 2006 anno in cui il Comune di Parma gli dedica una mostra antologica.

Nel 2009 il Comune di Rapallo lo invita a tenere una sua antologica nell’Antico Castello con una sezione di ventiquattro dipinti dedicati ad Ezra Pound.

Nel 2010 viene allestita una sua personale al Parlamento Europeo di Strasburgo; quindi è a New York al Lincoln Center con un ciclo di dipinti dedicati alla musica Jazz.

Nel 2011 viene invitato alla 54a Biennale Internazionale di Venezia, Padiglione Italia.