Biografia

Franco Mauro Franchi è nato a Castiglioncello – Livorno – il 9 ottobre 1951. Vive e lavora a Rosignano Solvay. Su consiglio dello scultore Rolando Filidei, suo insegnante alle scuole Medie, compie gli studi artistici presso l’Istituto Statale d’Arte di Lucca e l’Accademia di Belle Arti di Firenze sotto la guida degli scultori Vitaliano De Angelis e Oscar Gallo, maestri fondamentali nella sua formazione tecnica e linguistica. A Cecina conosce il pittore Sirio Bandini, nella cui galleria espone ripetutamente, instaurando un rapporto di profonda amicizia e stima.

Nel 1976 diventa assistente all’Accademia di Belle Arti di Firenze presso la Scuola del suo maestro Oscar Gallo e vi resterà fino al 1989, anno in cui vince il concorso nazionale a Cattedre classificandosi al primo posto. Gli viene così assegnata la cattedra di Scultura e insegna per un anno all’Accademia di Belle Arti di Foggia, dall’anno successivo fino al 2000 presso l’Accademia di Belle Arti di Bologna.

Esegue opere monumentali come la Fontana di piazza della Libertà a Cecina del 1978.

Nel  mese di ottobre del 2000 ottiene il trasferimento all’Accademia di Belle Arti di Carrara dove tuttora svolge il suo magistero tenendo i corsi di Scultura del Triennio, del Biennio ed abilitanti per l’insegnamento di Discipline Plastiche. Ha partecipato ad importanti rassegne, come la Quadriennale di Roma, e allestito personali in Italia e all’estero, come al Museo, Fondation Gianadda di Martigny in Svizzera, al Fort Barraux di Grenoble, in Francia, alla Belle Usine di Fully, Svizzera, al Museo Archeologico di Firenze, alla Villa Medicea di Cerreto Guidi, sempre a Firenze ed alla Casa Frabboni di San Pietro in Casale di Bologna.

Lavora con eguale partecipazione la pietra e il bronzo esprimendo un senso della forma ampia e solare che aspira a rappresentare nell’immagine predominante della donna, la forza vitale che pervade l’universo.